"Ceftriaxone" o "Amoxiclav": un confronto tra farmaci e quale è meglio

Malattie infettive causate da batteri patogeni, almeno una volta nella vita, ogni persona affrontata.

Così, ad esempio, i batteri provocano lo sviluppo di polmonite, come complicanza dopo un'infezione virale. L'otite e il mal di gola sono anche il risultato dell'attività patogena dei batteri.

Spesso un'infezione batterica si unisce a una grave malattia virale, soprattutto sullo sfondo di un'immunità indebolita. Può rivelarsi per il paziente conseguenze molto gravi, fino a un risultato drammatico.

Il compito principale dei medici in caso di infezione batterica nel corpo è prevenire un'ulteriore riproduzione di agenti patogeni.

A questo scopo, i farmaci antibatterici (antibiotici) sono prescritti ai pazienti. Il gruppo di cefalosporina o penicillina antibiotico più comunemente usato. Degni rappresentanti di questi gruppi sono i farmaci "Ceftriaxone" e "Amoxiclav". Ma, in alcuni casi, non è sempre chiaro quale dei farmaci possa far fronte meglio alla malattia. Per rispondere a questa domanda, è necessario considerare e confrontare le caratteristiche di questi medicinali.

Ceftriaxone: caratteristiche della droga

Ceftriaxone è un antibiotico di una vasta gamma di effetti. È un rappresentante della terza generazione di antibiotici cefalosporini .

Ad oggi, le cefalosporine sono gli antibiotici più potenti.

Per questo motivo, Ceftriaxone ha un potente effetto battericida . Il suo spettro di influenza si estende ai batteri anaerobici, aerobici, gram-positivi, gram-negativi. La resistenza a questo farmaco ha solo alcuni tipi di microrganismi.

Il meccanismo dell'azione battericida è associato al danneggiamento delle membrane cellulari dei batteri che si trovano nel processo di riproduzione. Come risultato dell'esposizione al farmaco, gli enzimi autolitici vengono rilasciati, causando un difetto nella membrana cellulare batterica.

La membrana danneggiata non è in grado di proteggere il microrganismo dall'esposizione ambientale, che contribuisce alla sua morte. Il principio attivo attivo del farmaco è ceftriaxone (sotto forma di un sale di sodio).

Disponibile sotto forma di polvere fine cristallina per la preparazione di una soluzione per iniezioni di in / in e in / m. Non ci sono altre forme di rilascio (pillole, sospensioni, ecc.) Per questo farmaco. Questo perché il farmaco a causa delle sue proprietà chimiche non può essere assorbito attraverso la mucosa gastrica. E inoltre, irrita le mucose del tubo digerente.

È confezionato in bolle di vetro trasparenti con coperchi ben chiusi. In una bolla può contenere 0, 5 grammi, 1 gr. O 2 gr., Il componente attivo.

Disponibile in Russia e Repubblica di Belarus. A volte nelle farmacie è possibile vedere il prodotto prodotto in Portogallo, Cina, Ucraina, India.

Indicazioni e controindicazioni

"Ceftriaxone" è usato sotto forma di iniezioni per il trattamento di tali malattie infettive come:

  • Polmonite.
  • Pielonefrite.
  • Meningite.
  • Cistite complicata e uretrite.
  • Ascesso retroperitoneale.
  • Malattia di Lyme
  • Sepsi.
  • Pancreatite.
  • Endocardite.
  • Ascesso polmonare
  • Empiema pleura
  • Artrite settica.
  • Osteomielite.
  • Sinusite.
  • Sifilide.
  • Prostatite batterica
  • Peritonite.
  • Pyoderma.
  • Pleurite essudativa
  • Ascesso.
  • Otite media (purulenta).
  • Erisipela.
  • Carbunculosis e foruncolosi.
  • Mastoidite.

Inoltre, il farmaco viene spesso utilizzato per prevenire il verificarsi di complicanze purulente dopo interventi chirurgici.

Controindicazioni alla nomina di "Ceftriaxone" sono relativamente pochi, ma tuttavia, come qualsiasi medicina, sono disponibili.

Una controindicazione assoluta da usare è l'allergia del paziente agli antibiotici di un certo numero di cefalosporine e penicilline, così come i primi tre mesi di gravidanza.

Limitare l'uso se c'è una storia di malattia gastrointestinale, in particolare colite ulcerosa (UC) o enterite associata all'uso di farmaci precedentemente antibiotici.

Attenzione e monitoraggio medico costante richiedono la nomina del farmaco a pazienti con funzionalità renale compromessa e nei neonati con un elevato contenuto di bilirubina nel sangue.

Effetti collaterali

L'elenco degli effetti collaterali è piuttosto esteso, ma a causa del fatto che il gruppo delle cefalosporine è caratterizzato da una bassa tossicità, si verificano relativamente raramente.

L'elenco dei possibili effetti collaterali include:

  • Mal di testa, vertigini.
  • Nausea.
  • La diarrea.
  • Vomito.
  • Manifestazioni allergiche (rash, prurito, angioedema).
  • Basso numero di piastrine
  • Candidosi.
  • Coleitis.
  • Colite pseudomembranosa
  • Dysbacteriosis.

Reazioni locali possono anche essere osservate: quando iniettato in un muscolo, compattazione e dolorabilità nel sito dell'iniezione, quando iniettato per via endovenosa, infiammazione della parete venosa (flebite).

"Amoxiclav": una caratteristica del farmaco

"Amoxiclav" - un antibiotico combinato ad ampio spettro . Appartiene alla quarta generazione di agenti antibatterici del gruppo delle penicilline.

Ha un'elevata attività battericida contro molti ceppi di microrganismi gram-negativi e gram-positivi. Particolarmente efficace nella distruzione della microflora patogena sensibile all'amoxicillina.

È un farmaco di prima linea nel trattamento delle infezioni respiratorie e delle infezioni otorinolaringoiatriche.

I principali ingredienti attivi del farmaco sono l'amoxicillina (penicillina semisintetica) e l'acido clavulanico (sotto forma di un sale di potassio).

Questa combinazione di componenti consente ad Amoxiclav di essere altamente attivo nella distruzione anche di quei batteri che sono in grado di produrre beta-lattamasi - un enzima che resiste agli effetti delle penicilline.

L'acido clavulanico è in grado di resistere a questo enzima e proteggere l'antibiotico dalla distruzione.

L'effetto terapeutico del farmaco si basa sul blocco della sintesi del peptidoglicano, un componente strutturale della cellula batterica.

La parete cellulare, che svolge un ruolo chiave nel proteggere e assicurare la sopravvivenza dei microrganismi, si sta assottigliando, perdendo forza. Ciò porta alla lisi cellulare e alla morte della microflora patogena.

Il farmaco è disponibile in Slovenia, la famosa azienda farmaceutica "LEK". Il produttore fornisce varie forme di rilascio del farmaco. Sono rappresentati da compresse, polvere liofilizzata per iniezione e polvere per la fabbricazione di una sospensione.

Indicazioni e controindicazioni

Le indicazioni per l'uso sono malattie infettive infiammatorie, scatenate da microrganismi sensibili a questo antibiotico:

  • Tonsillite.
  • Faringite.
  • Ascesso Zagottochny.
  • Bronchite.
  • Polmonite.
  • Sinusite.
  • Pielonefrite.
  • Colecistite.
  • Infezioni odontogene.
  • Cistite batterica
  • Endometrite.
  • Infezioni della pelle.
  • Aborto settico
  • Gonorrea.
  • Empiema.
  • Osteomielite.

La medicina antimicrobica è stata anche ampiamente utilizzata in odontoiatria nel trattamento dell'infiammazione parodontale e della stomatite.

Non è possibile assegnare "Amoxiclav" a pazienti con ipersensibilità ai componenti del farmaco, oltre ad avere una storia di allergie a penicilline e cefalosporine. Questa è una controindicazione assoluta.

Inoltre, le controindicazioni all'applicazione saranno: leucemia linfatica, disfunzione epatica sullo sfondo di precedente assunzione di amoxicillina, mononucleosi infettiva, età fino a 12 anni (per compresse).

Richiede cautela nei pazienti con disturbi gastrointestinali, insufficienza epatica, colite pseudomembranosa, grave malattia renale e donne durante la gravidanza e l'allattamento.

Effetti collaterali

Il trattamento con un farmaco antibatterico può causare reazioni avverse. Un paziente può sperimentare:

  • Orticaria.
  • Eritema essudativo
  • Angioedema.
  • Dermatite.
  • Perdita di appetito
  • Cambiare le feci.
  • Ittero colestatico
  • Colite pseudomembranosa
  • Sindrome di Stephen Jones.
  • Violazione del fegato.
  • Candidosi.
  • Nausea, vomito.
  • Insonnia.
  • Crampi (raramente).
  • Iperattività.

Nella stragrande maggioranza dei casi, le reazioni negative del corpo sono lievi e temporanee.

Quali sono le droghe simili

I farmaci presentati hanno molti parametri simili:

  • Entrambi sono agenti antimicrobici . Utilizzato nel trattamento delle malattie infettive dell'eziologia batterica.
  • Svolgono lo stesso compito: la distruzione della microflora batterica patogena nel corpo umano.
  • Possiede alta efficienza e un ampio spettro di azione battericida.
  • Entrambi hanno un'alta biodisponibilità, circa il 90-100% se somministrati per via parenterale.
  • Hanno una lista simile di indicazioni e controindicazioni. L'elenco degli effetti collaterali traccia anche un numero di punti.
  • Sono considerati a bassa tossicità e mostrano un effetto limitato sul corpo.
  • Consentito di ricevere bambini dalla nascita.
  • Coincide con la durata del trattamento. Varia da 5 a 14 giorni .
  • Solo su ricetta

Qual è la differenza

Le differenze tra questi farmaci antibiotici sono anche disponibili e sono piuttosto significative.

  1. Ceftriaxone è un monodrug, contiene solo un ingrediente attivo. "Amoxiclav" ha due ingredienti attivi e un numero di componenti ausiliari, che formano la struttura.
  2. Nonostante appartengano alla classe degli antibiotici, i gruppi di farmaci sono diversi. Il primo appartiene alle cefalosporine, il secondo alle penicilline.
  3. Differiscono nella composizione chimica e nel meccanismo d'azione.
  4. Prodotto da diversi produttori.
  5. Amoxiclav ha una varietà di forme di rilascio. È adatto sia per il trattamento ospedaliero che domiciliare. Ceftriaxone è quasi sempre usato in un contesto clinico.
  6. L'antibiotico cefalosporinico ha uno spettro più elevato di attività e un effetto terapeutico più forte.
  7. La medicazione della penicillina colpisce i microrganismi in modo più debole.
  8. Nonostante gli effetti più lievi di "Amoxiclav" spesso provoca la comparsa di reazioni avverse (principalmente allergiche).

C'è una differenza nel costo dei farmaci. Una scatola con 10 flaconcini di Ceftriaxone costa 170-220 rubli . Amoxiclav costerà da 211 a 460 rubli, a seconda della forma di rilascio.

Quale farmaco è meglio scegliere

È piuttosto difficile rispondere alla domanda quale dei farmaci è meglio. Entrambi godono di buona reputazione tra medici e pazienti. Avere un effetto terapeutico pronunciato

Per il trattamento di malattie delle vie respiratorie di gravità lieve e moderata, un antibiotico penicillinico è più adatto. È più morbido e più sicuro.

Le persone che non tollerano le iniezioni dovrebbero anche fare una scelta a favore di Amoksiklava. È disponibile in una varietà di formati e il paziente sceglierà l'opzione migliore per il trattamento a casa.

I pazienti con allergie a ceftriaxone non accetteranno entrambi i farmaci. Ciò è dovuto al fatto che Amoksiklava ha un'intolleranza crociata con antibiotici cefalosporini.

Nei casi in cui si sviluppa un'infezione grave nel corpo e l'agente causale non è noto, il farmaco di scelta sarà Ceftriaxone.

Inoltre, le iniezioni di Ceftriaxone saranno prescritte in assenza di miglioramento delle condizioni del paziente entro due giorni dopo il trattamento con Amoxiclav.

In ogni caso, la scelta dei farmaci antibatterici, il calcolo del dosaggio deve essere effettuato dal medico dopo una valutazione obiettiva del quadro clinico e della gravità delle condizioni del paziente.

Raccomandato

Cosa è meglio comprare una Nissan Qashqai o Mitsubishi ASX?
2019
Ciò che rende il treno diverso dal treno - le principali differenze
2019
LDSP e MDF: come si differenziano e cosa è meglio
2019