Quale rimedio è meglio di "Gliatilin" o "Cerepro"

In caso di trauma cranico, disturbi cognitivi e neurologici, vengono utilizzati moderni farmaci nootropici. Gliatilin e Cerepro sono diventati molto importanti. Hanno quasi un meccanismo d'azione simile, ma ci sono differenze che possono avere un impatto grave sul corpo del paziente. Pertanto, l'appuntamento è fatto esclusivamente dal medico in base ai risultati della diagnosi, tenendo conto dell'effetto desiderato, delle indicazioni, delle controindicazioni, delle condizioni generali del paziente.

gliatilin

Disponibile sotto forma di capsule morbide, soluzione iniettabile. Il componente principale è colina alfoscerat . Un agente neuroprotettivo, utilizzato nel trattamento delle sindromi degenerative e involutive psico-organiche, nonché delle condizioni che insorgono a seguito dello sviluppo dell'insufficienza cerebrovascolare. Ha un certo effetto sul sistema nervoso (effetto rilassante). Forma la capacità di prevenire e correggere il danno biochimico, che può causare l'insorgenza di fattori patogeni.

Fornisce il rilascio di colina nel cervello, un effetto positivo sulle funzioni di memoria, nonché sulle funzioni di base della memoria. Il meccanismo d'azione si basa sul fatto che il componente attivo sotto l'influenza degli enzimi si scompone in glicerofosfato e colina, i componenti principali che sono attivamente coinvolti nella biosintesi dell'acetilcolina.

Migliora la trasmissione degli impulsi nervosi nei neuroni colinergici, influenza positivamente la qualità delle membrane neuronali (in particolare, la loro plasticità), nonché la funzione dei recettori. Forma un miglioramento nel flusso sanguigno cerebrale, che migliora i processi metabolici nel cervello del cervello.

indicazioni:

  • In caso di terapia complessa di lesioni craniocerebrali (nel caso di una lesione del tipo staminale).
  • Lo stato di coma, sintomi emisferici focali.
  • In ictus emorragici
  • Quando i colpi sono di tipo ischemico.

Durante la gravidanza, così come al momento dell'allattamento al seno, il farmaco non è prescritto, non è usato in pediatria fino all'età di 18 anni . Non è consigliato effettuare la mescolanza di farmaci in una siringa. Non è prescritto in presenza di reazioni allergiche e intolleranza individuale.

Cerepro

Disponibile sotto forma di capsule, così come soluzioni iniettabili (somministrazione intramuscolare, endovenosa). Il componente principale è l' idrato di glicerilfosforilcolina . È usato come mezzo principale per fermare la sindrome di tipo psychoorganic, che si verifica sullo sfondo di cambiamenti involutivi e degenerativi.

Elimina attivamente i disturbi cognitivi dovuti al rilascio di enzimi che migliorano le funzioni mentali, eliminano i sintomi di encefalopatia ed eliminano le manifestazioni di ridotta concentrazione di attenzione. Spesso usato in terapia complessa nel trattamento di varie malattie associate alla pseudomelancholia senile.

indicazioni:

  • Insufficienza circolatoria cerebrale cronica.
  • Disturbi cognitivi.
  • Pseudomelancholia (pazienti in età avanzata).
  • Sindrome di Psychoorganic.

Non utilizzato per il trattamento delle donne in gravidanza al momento dell'allattamento al seno, con maggiore sensibilità a determinati componenti dello strumento, in pediatria. Nel trattamento complesso, è prescritto con cautela quando si utilizzano altri mezzi che ripristinano la normale circolazione sanguigna del cervello.

Caratteristiche generali

Entrambi i farmaci hanno un meccanismo d'azione simile, forniscono membrane neurali migliorate, migliorano il flusso sanguigno e migliorano anche i processi metabolici. Attiva la formazione del carattere reticolare e la velocità lineare del flusso sanguigno (tenendo conto del danno cerebrale traumatico). Effetto benefico sull'attività del bioelettrico del cervello. Avere un effetto positivo su alcune reazioni del corpo

Hanno indicazioni e controindicazioni simili. Non applicare nel trattamento di pazienti sotto i 18 anni di età, le donne nella posizione, durante l'allattamento. L'intolleranza individuale è indicata come controindicazione (può essere utilizzata in trattamento complesso anche in presenza di gravi patologie dell'organo).

Qual è la differenza?

Il componente principale della gliatilina è la colina alfoscerata . Il componente durante la scissione attiva gli effetti a vari livelli, il che aiuta a migliorare le condizioni generali del paziente, il flusso di sangue nel cervello, il miglioramento della memoria, ecc. Ha una lista minima di controindicazioni. Gli effetti collaterali praticamente non si verificano.

Cerepro è basato sull'idrato di glicerilfosforilcolina . Provoca un effetto attivo sulla circolazione sanguigna del cervello, viene utilizzato per eliminare i sintomi della pseudomelancholia senile. Come effetti collaterali, la nausea si manifesta spesso, nel qual caso la dose del farmaco viene ridotta.

Quale è meglio?

Nelle sindromi psicoorganiche, la gliatilina viene spesso prescritta, poiché il suo uso consente non solo di eliminare i sintomi principali, ma anche di rimuovere i disturbi secondari: riduzione della motivazione, capacità di concentrazione, confusione. Utilizzato attivamente nel trattamento dei cambiamenti nella sfera comportamentale ed emotiva.

Cerepro è usato nella pseudomelancholy senile (nel trattamento di pazienti anziani).

Raccomandato

Qual è la differenza tra un veterano e un partecipante alla Seconda Guerra Mondiale?
2019
Veneer o corone - che è meglio scegliere?
2019
Qual è la differenza tra i pannolini in confezione arancione e verde?
2019