Quale medicina è migliore di "Nise" o "Nurofen" - confronto e differenze

Farmaci antinfiammatori non steroidei. Usato per eliminare il dolore e ridurre la temperatura. Nominato, sia bambini che adulti. Alcuni pazienti si chiedono quale farmaco sia meglio. Per dare una risposta è necessario considerare in dettaglio entrambi i farmaci.

Nise

Il principio attivo è nimesulide . Disponibile sotto forma di compresse e gel. Ha effetti anti-infiammatori, antipiretici e analgesici. L'effetto analgesico è osservato 15 minuti dopo la somministrazione. La concentrazione massima di una sostanza nel plasma sanguigno è annotata dopo 30 minuti.

Il farmaco è in grado di inibire la formazione di enzimi che distruggono il tessuto cartilagineo. Riduce anche il rilascio di istamina ed elimina il broncospasmo. Pertanto, può essere utilizzato per l'asma bronchiale.

La massima concentrazione del farmaco nel corpo viene osservata dopo 2 ore . Penetra nei tessuti e nei fluidi corporei. Quando si utilizza il gel, i componenti penetrano bene nel tessuto muscolare e articolare. Nel sangue si trova in piccole dosi. L'effetto terapeutico dei rack si osserva dopo 4 settimane di uso regolare.

Indicazioni per l'uso di compresse:

  • Artrite.
  • Osteoartrite.
  • Osteocondrosi.
  • Tromboflebite.
  • Dente e mal di testa.
  • febbre

Indicazioni per l'uso del gel:

  1. Artrite reumatoide e psoriasica.
  2. Osteocondrosi.
  3. Sindrome del lombaggine.
  4. Borsite.
  5. Sciatica.
  6. Distorsioni e contusioni.

Le controindicazioni sono:

  • Esacerbazione dell'ulcera peptica.
  • Reazione allergica ai componenti del farmaco.
  • Gravidanza e allattamento.
  • I bambini sotto i 12 anni.
  • Insufficienza epatica e renale

Si deve prestare attenzione con l'ipertensione e il lupus eritematoso del diabete mellito. Dopo aver preso le pillole si osserva la sonnolenza, quindi è necessario astenersi dal guidare un veicolo.

Adulti e bambini sopra i 12 anni si consiglia di assumere 1 compressa 2 volte al giorno. È meglio prendere prima dei pasti con acqua. Se si verifica fastidio, le compresse vengono prese alla fine del pasto. La dose massima giornaliera è di 400 mg . In caso di funzionalità renale compromessa, la dose è ridotta. Se durante l'assunzione di pillole i sintomi associati a una violazione del fegato, il farmaco viene annullato. Dopo un ricovero di due settimane è necessario effettuare un esame del sangue biochimico per verificare gli indicatori della funzionalità epatica.

Il gel ha un effetto analgesico pronunciato. Si applica sul punto dolente 2-3 volte al giorno, in uno strato sottile, non sfregato. La quantità di gel può variare a seconda delle dimensioni dell'area interessata. Non applicare sotto le medicazioni e sulle aree con pelle danneggiata.

Nurofen

L'ingrediente attivo è l' ibuprofene . Disponibile sotto forma di compresse e gel. Ci sono anche sciroppo e supposte per i bambini. Ha effetti antinfiammatori e analgesici. In misura minore, si osserva un effetto antipiretico. La sostanza viene assorbita nel corpo in 30-60 minuti . Penetra nel tessuto sinoviale, ma non penetra nelle cavità articolari. La maggior parte viene escreta dai reni, il resto attraverso l'intestino.

Le indicazioni sono:

  • Malattie articolari
  • Sindrome del dolore
  • Febbre.
  • Dente, mal di testa ed emicrania.

Il gel è raccomandato per l'uso con:

  1. Il mal di schiena.
  2. Mialgia e nevralgia.
  3. Lesioni (contusioni e distorsioni).
  4. Artrite.

Per sciroppi e supposte per bambini, le indicazioni sono le stesse. Inoltre, i bambini possono usare per infezioni respiratorie acute, influenza, infezioni infantili e reazioni ai vaccini.

Le controindicazioni sono:

  • Ulcere nel tratto digestivo e sanguinamento.
  • Insufficienza cardiaca.
  • Cardiopatia ipertensiva.
  • Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.
  • Violazioni di fegato e reni.
  • Emofilia.
  • Emorragia intracranica
  • Gravidanza e allattamento.

Adulti e bambini dai 12 anni vengono prescritti 1 compressa 3-4 volte al giorno dopo i pasti. Il gel viene applicato 4 volte al giorno . Applicare sulla zona interessata con uno strato sottile e strofinare bene nella pelle. L'intervallo tra le applicazioni deve essere di almeno 4 ore .

Il dosaggio di sciroppo per i bambini è calcolato dalla formula di 5-10 ml per 1 kg di peso corporeo . Come una febrifuga, non vengono presi più di tre giorni e, come anestetico, non più di cinque. Le supposte sono somministrate per via rettale, 3-4 volte al giorno, una alla volta .

Quale è meglio?

Sicuramente dire quale delle droghe è meglio è impossibile. Questo può essere determinato solo da uno specialista, in base alle caratteristiche del paziente.

Entrambi i farmaci appartengono allo stesso gruppo farmacologico. Tuttavia, la sostanza attiva hanno differenti, così come il meccanismo di azione. Nurofen aiuta con dolore moderato e agisce direttamente sul cuore. Nise è in grado di eliminare il dolore grave e intenso, ma non affronta i processi infiammatori in modo efficace.

Entrambi i farmaci hanno un effetto depressivo sul tratto gastrointestinale, quindi non possono essere presi per molto tempo. Inoltre, i farmaci non possono essere assunti contemporaneamente, poiché ciò potrebbe peggiorare le condizioni del paziente.

A differenza di Naiz, Nurofen ha un gran numero di analoghi disponibili che sono ben tollerati dai pazienti. Nurofen ha anche forme per bambini, grazie alle quali il farmaco può essere somministrato anche ai bambini. Nise può essere utilizzato solo da bambini di età superiore a 12 anni.

In tutti i casi di mal di denti, Nurofen è più efficace. E se è facile per gli adulti raccogliere un sostituto, allora quando i bambini iniziano a sciacquare i bambini risparmiano sciroppo e supposte.

Nise si occupa efficacemente dei sintomi nelle malattie delle articolazioni. Al suo ricevimento, la rigidità mattutina e la sindrome del dolore sono ridotte.

Da ciò possiamo concludere che con il dolore intenso è meglio usare Nise. Con dolore moderato, Nurofen è adatto ai bambini.

Quindi, è impossibile dire in modo specifico quale dei farmaci è meglio . Ognuno ha punti positivi e negativi. La scelta del farmaco deve essere fatta dal medico individualmente per ciascun paziente, in base al quadro clinico. Non auto-medicarsi, poiché l'uso a lungo termine di farmaci anti-infiammatori non steroidei può portare a un deterioramento delle condizioni del paziente.

Raccomandato

Qual è la differenza tra tutela e amministrazione fiduciaria?
2019
Unguento o supposte Gepatrombina G: che è migliore e più efficace.
2019
Come l'offerta differisce dal contratto: descrizione e differenze
2019