Qual è la differenza tra vino bianco e vino rosso

Il vino è la bevanda più antica, il risultato della fermentazione alcolica del succo d'uva. Per colore è diviso in tre tipi: bianco, rosso, rosa.

Caratteristiche dei vini bianchi

Il colore delle bevande è vario: da giallo paglierino, giallo verde a giallo dorato e arancione. È fatto da vitigni bianchi: Chardonnay, Sauvignon, Pinot Bely, Aligote, Riesling. Questa uva ha un colore giallo o verdastro delle bacche. Per fare lo champagne si usano varietà dalla pelle rossa come il Pinot Nero . Solo il succo è coinvolto nella fermentazione. Non ha colori pronunciati. Coloranti che danno colore, sono nella buccia delle bacche.

Il bianco più comune è il vino secco . Questo è il tipo più sottile e leggero di bevanda dell'intera varietà di vini. È ottenuto per fermentazione completa degli zuccheri nel mosto d'uva. I vini semisecchi e dolci vengono prodotti interrompendo la fermentazione prima che tutto lo zucchero d'uva venga convertito in alcol. I vini spumanti bianchi sono tappati con anidride carbonica, il prodotto della fermentazione. Rimane dissolto nella bevanda e diventa un gas quando la bottiglia viene aperta.

Caratteristiche dei vini rossi

Dalle uve scure producono vini rossi. Sono molto più ruvidi dei bianchi . Ciò è dovuto all'elevato contenuto di tannini. Ci sono varie sfumature di rosso. I vini giovani possono avere una sfumatura dell'inchiostro che cambia con la maturazione; dal rosso con sfumature di mattone a brunastre.

Il colore si acquisisce nel processo di estrazione dei pigmenti coloranti dalla buccia delle bacche. Tutte le sostanze aromatiche sono estratte dai componenti solidi del grappolo, conferendo al vino un caratteristico bouquet, acidità e acidità. Le migliori varietà sono Cabernet, Sauvignon, Pinot Noir.

Ciò che è comune nelle proprietà del vino bianco e rosso

  1. Il vino naturale è prodotto dalla fermentazione naturale . Dopo aver macinato l'uva, il lievito interagisce con lo zucchero nel succo d'uva e produce alcol.
  2. Il vino naturale è costituito da acqua strutturata e sostanze minerali e organiche disciolte in esso. Questa composizione è buona per dissetare la sete e la carenza di sale.
  3. Ha un effetto antimicrobico . È la prevenzione delle malattie intestinali.

Caratteristiche distintive dei vini bianchi e rossi

Le varietà di bevande da uva si differenziano per tecnologia di produzione, bouquet, regole d'uso.

Dalla tecnologia

  • Secondo la tecnologia, il mosto d'uva bianca fermenta senza sedimenti solidi ad una temperatura di soli 18-20 gradi . Le varietà nere vengono fermentate con polpa e semi. Hanno bisogno di una temperatura di fermentazione più alta - 28-30 gradi. Le differenze nelle temperature di produzione sono la ragione per cui nelle regioni con un clima più caldo i vini rossi sono buoni ei bianchi sono di scarsa qualità.
  • L'anidride solforosa è ampiamente utilizzata nella vinificazione come antisettico sicuro. Lo zolfo è stato a lungo utilizzato per affumicare i barili dall'interno. Nella produzione di vini bianchi si aggiunge inoltre anidride solforica. Questa sostanza uccide il lievito naturale e inibisce il processo di fermentazione nella fase iniziale, mentre il mosto non è ancora chiarito. Dopo la rimozione dal sedimento, il mosto viene filtrato e viene aggiunto il lievito coltivato. Inoltre, i composti di zolfo aumentano la durata di conservazione dei prodotti vitivinicoli.
  • La buccia dell'uva, rimossa prima della fermentazione, contiene un composto chimico chiamato tannino, che è un antiossidante naturale. I vini bianchi sono più riconoscibili per la loro acidità. Contengono tre acidi basici: malico, tartarico e citrico. Tutti sono più pronunciati nel vino bianco e ne influenzano il sapore.
  • Con l'età, il colore dei vini rossi si illumina a causa della precipitazione dei tannini e dei pigmenti coloranti. I bianchi, al contrario, acquisiscono un colore più scuro e saturo.

Dal sapore

Aromi di vino bianco. Coprono quasi tutta la gamma di sapori del vino:

  • Agrumi (limone, pompelmo)
  • Frutta (mela, mela cotogna, pesca, albicocca)
  • Noci, (noce, nocciola)
  • Frutta esotica (ananas, mango)
  • Aromi di fiori (acacia, caprifoglio, verbena, violetta)
  • Med.
  • L'estratto porta altri gusti. Lo stoccaggio in botti di rovere dà l'odore di vaniglia, burro, focacce, pane tostato, caramello. Le bevande a lunga maturazione, come lo sherry, hanno i tipici aromi di noci fresche, mandorle e nocciole. Alcune varietà di champagne, in parte a base di uva nera, sono caratterizzate da sapori che ricordano i frutti rossi (fragole, lamponi, mirtilli, uva spina).

Aromi di vino rosso. Il bouquet è vario e include nuove note:

  • Berry (ribes, fragola, lampone, mora, mirtillo, frutti di bosco)
  • Frutta (ciliegia, prugna)
  • Frutta secca (uvetta, prugne secche)
  • Floreale (rosa, viola, lavanda)
  • Erbe (erbe secche, eucalipto, salvia, menta, anice)
  • Spezie (liquirizia, cannella, chiodi di garofano, pepe bianco)
  • Terra (funghi, sale bagnato, terra, pietra).

Secondo le regole dell'etichetta del vino

La temperatura di servizio è estremamente importante ed è fondamentale per rivelare il gusto e l'aroma del vino.

Champagne dovrebbe essere raffreddato ad una temperatura di 8-9 gradi . Il raffreddamento migliora la vivacità delle bolle e riduce la dolcezza. La temperatura ottimale per il vino bianco secco è di 12-14 gradi . Questo ti permette di rivelarne il gusto e la struttura.

La temperatura ideale per i vini rossi è di 12-18 gradi . Il vino rosso deve essere stappato almeno mezz'ora prima di servire, di colore bianco, appena prima della degustazione.

Considera l'abbinamento con i piatti. Per i vini secchi:

  • Come aperitivo, un vino secco, aromatizzato o frizzante è adatto a tutti i piatti.
  • Si consigliano vini molto secchi con ostriche, cozze, formaggi a pasta molle, verdure. I più fragranti si sposano bene con pesce grigliato, maiale, pollo, sushi o carne bianca in camicia.
  • Per gli stufati, l'acidità del vino bianco ammorbidisce il contenuto di grassi del piatto.
  • Spumanti e dolci si abbinano a dessert alla frutta, cioccolato, piatti esotici con spezie dolci.

Se bevi vino con cioccolato, dovresti assicurarti che il vino sia più dolce del cioccolato. Altrimenti, il vino sembrerà aspro. (È difficile combinare con il cioccolato!)

Per i vini rossi:

  • Formaggi piccanti, noci (cheddar, noci)
  • L'asciutto è adatto alla carne rossa: selvaggina, agnello, vitello. Bistecche, grigliate, salsicce, shish kebab, pilaf.
  • Il rosso chiaro si adatta alla pizza, al pesce fritto e alla cucina mediterranea.
  • Frutta, verdura (ciliegie, pomodori, broccoli)
  • Erbe e spezie (rosmarino, ginepro, lavanda)
  • Salse (salsa marrone, salsa di pomodoro)

Raccomandato

Cosa è meglio Pimafutsin o Zalain: caratteristiche e differenze
2019
Skoda Kodiaq o Volkswagen Tiguan: confronto di auto e quale è meglio
2019
Cosa c'è di meglio "Aertal" o "Meloxicam": confronta e scegli
2019