Qual è la differenza tra un contattore e uno starter magnetico?

Un contattore è un dispositivo magnetico basato su un modo operativo a due posizioni, progettato per la commutazione intermedia permanente (remota) dei circuiti di elettrodeposizione di potenza in presenza di una modalità operativa standard.

In pratica, vengono utilizzati dispositivi a 1 o 2 poli CC o tripolari. Il numero frequente di contattori di accensione e spegnimento comporta requisiti elevati per questo tipo di dispositivo (resistenza elettrica e meccanica del materiale).

I contattori contengono:

  • Sistema di contatto
  • Sistema elettromagnetico.
  • La camera d'arco.
  • Un sistema di contatti ausiliari, commutazione dei livelli di allarme.

contattore

Principio di funzionamento

A differenza della commutazione delle unità di contatto, i contattori possono condurre le correnti solo nominalmente, poiché non sono concepiti per scollegare il circuito (ad esempio: cortocircuito).

Con l'aiuto di un circuito aggiuntivo, il dispositivo viene controllato passando attraverso una bobina induttiva con una tensione da 24 a 220-380 volt . Al fine di aumentare la sicurezza durante l'utilizzo del prodotto, la corrente totale dovrebbe essere leggermente inferiore al livello di corrente di esercizio nei circuiti di passaggio. Il contattore non ha una risorsa meccanica per contenere i contatti nella posizione attiva, quindi, in assenza di un flusso di tensione diretto sulla bobina induttiva, apre il circuito. Per limitare il circuito nella posizione attiva, viene applicato un sistema di "auto-pickup" utilizzando due contatti aperti (esempio: utilizzando un controllore logico programmabile).

Circuito contattore

Solitamente i contattori vengono utilizzati per il cablaggio di circuiti elettrici CA quando si opera fino a 650-660 V e amperaggio fino a 1500 A.

Dispositivo di avviamento magnetico

L'avviatore magnetico è un dispositivo elettromeccanico di controllo e distribuzione, il cui scopo è quello di avviare il motore elettrico e garantirne il funzionamento continuo. Questo dispositivo funziona come un contattore trasformato (modificato), può essere integrato con componenti. Gli attuatori sono dotati di un sistema di arresto di emergenza quando un circuito aperto o una delle fasi dell'alimentazione del motore elettrico.

L'avviatore svolge la funzione di cambiare (commutare) la direzione del circuito di inversione cambiando le fasi, per cui, a tale scopo, viene inserito un altro contattore nel dispositivo.

Dispositivo di avviamento magnetico

Per ridurre la corrente di uscita del motore, applicare un sistema di alimentazione elettrica trifase.

Il funzionamento dell'avviatore magnetico può essere aperto o protetto (con protezione del motore integrata).

Gli attuatori magnetici sono reversibili e modulari. Reversibile produce l'inversione dei motori elettrici trifase alternando la tensione e rappresenta due contattori (contattori) collegati in un dispositivo tramite interblocco elettrico o meccanico, escludendo la possibilità di un cortocircuito (fase-fase).

Circuito magnetico di avviamento

Gli starter modulari sono dispositivi elettromagnetici progettati per l'installazione in quadri di distribuzione di prodotti standard modulari con elementi di fissaggio. Questi modelli di avviatori si distinguono per la sicurezza elettrica e il funzionamento ininterrotto.

Caratteristiche comuni del contattore e dell'avviatore magnetico

I prodotti sopra menzionati sono dispositivi complementari, con un unico principio di funzionamento in un circuito elettrico, cioè utilizzato per la commutazione. Ugualmente utilizzato per avviare motori CA, livelli di resistenza I / O. L'avviatore magnetico e il contattore hanno più contatti per il controllo - circuito chiuso e aperto.

Differenze del contattore dal dispositivo di avviamento magnetico

Gli avviatori sono utilizzati per la commutazione di circuiti a bassa tensione. Anche i prodotti hanno dimensioni variabili: il contattore è più grande dell'avviatore.

La seguente differenza sta nel design: i contattori hanno potenti contatti di potenza e sono dotati di soppressori d'arco. Gli avviatori non dispongono di camere ad arco e i contatti di potenza sono molto più deboli. I dispositivi si differenziano per lo scopo: gli avviatori magnetici sono generalmente utilizzati per alimentare i dispositivi (lampade, ricevitori elettrici) e i contattori sono progettati per la commutazione di qualsiasi circuito di alimentazione.

Raccomandato

Cosa distingue un flash drive da una memory card (SD): confronto e differenze
2019
In che modo il concetto di governance differisce dal concetto di potere
2019
"Levosin" o "Levomekol" - quale unguento è meglio
2019