Qual è la conclusione diversa dal concetto

Tra alcuni tipi di pensiero, si nota il pensiero astratto peculiare esclusivamente all'uomo. È anche chiamato logico. Questa è una delle proprietà sociali dell'uomo, formata nel processo di formazione e sviluppo della società e nella formazione dell'uomo come essere sociale.

Questo pensiero riflette il mondo esterno nelle immagini generalizzate.

Le forme del pensiero astratto sono il concetto, il giudizio e il ragionamento.

Considera in dettaglio ciascuno di essi.

Qual è il concetto?

Un concetto è un pensiero astratto e generalizzato su un soggetto, che è una forma basilare del pensiero astratto. Sul concetto sono basate tutte le basi comportamentali fondamentali dell'uomo, la sua psiche in generale.

Partecipando alla riflessione dell'oggetto (fenomeno), il concetto è distratto dalle proprietà secondarie non essenziali di questo oggetto, lo riflette nelle proprietà specifiche di base che sono a loro volta comuni a un'intera classe di oggetti che stanno in una serie uniforme.

Ad esempio, se pronunciamo la parola "rosa". Che in una testa emerge l'immagine di un bel fiore. Succede istantaneamente, una persona non riesce nemmeno a capire di che forma siano i suoi petali, di che colore e misura siano. È qui che si manifesta la distrazione dai segni secondari. La cosa principale è l'immagine della rosa stessa.

Quindi, il concetto riflette un'intera classe di oggetti omogenei. In altre parole, le rose si intendono in vari colori e dimensioni, ma è la rosa che si intende, senza indicare le sue altre caratteristiche.

Cos'è il giudizio?

Questa è la prossima forma di pensiero astratto associato al concetto.

Il giudizio è il pensiero degli oggetti nelle loro connessioni e relazioni. È formato sulla base del concetto.

I giudizi sono logicamente composti da vari concetti, forse anche omogenei.

Ad esempio: una rosa è un bel fiore venerato da tutte le nazioni del mondo.

Cos'è l'inferenza?

Questa sostanza scientifica è una forma ancora più complessa di pensiero astratto, a differenza del concetto e del giudizio. Quindi, rappresenta la conclusione dei loro due giudizi.

In questo concetto sezionato, un piccolo pacco, un grosso pacco e una conclusione sono distinti separatamente. Questi elementi si susseguono come in una catena che scorre l'una dall'altra.

Per esempio È necessario tracciare la catena dei pensieri individuali, dalla coniugazione di cui segue la conclusione.

  • Tutti i metalli hanno conducibilità elettrica (la grande premessa è il concetto generale di metalli).
  • Alluminio - metallo (piccolo pacco, si distingue dalla classe di metalli omogenei, cemento - alluminio).
  • L'alluminio è in grado di condurre elettricità (output che riassume i primi due locali).

Quindi, esiste una certa connessione tra le premesse logiche grandi e piccole e la conclusione che segue dalla loro generalizzazione.

La capacità di costruire sulla base di concetti attraverso i giudizi di inferenza è inclusa nel campo della ricerca di una tale scienza come logica. In effetti, a causa di vari tipi di ragionamento, le persone ottengono sempre nuove conoscenze, sia che si tratti della propria conoscenza acquisita dalla propria esperienza, sia dalla ricerca scientifica. La capacità di costruire conclusioni logiche è la chiave del pensiero sviluppato di ogni singola persona, cioè senza ragionamento, il processo di pensiero sarebbe impossibile.

L'inferenza è una forma molto comune di pensiero astratto, è usata sia nel pensiero quotidiano che nel pensiero scientifico dell'uomo.

Le differenze fondamentali tra i concetti e le conclusioni

Dopo aver analizzato separatamente ogni forma di pensiero astratto, è possibile giungere alla conclusione inequivocabile che, in primo luogo, il concetto e la conclusione non sono parole identiche nel loro significato semantico, e in secondo luogo, anche le loro funzioni sono diverse.

Sì, sono uniti dal fatto che formano il pensiero astratto di una persona e, naturalmente, sono collegati tra loro.

Ma sono fondamentalmente diversi.

La principale differenza tra un concetto e un'inferenza e un giudizio intermedio tra loro è che il concetto è:

  • La sostanza principale del pensiero astratto; a causa di ciò, il pensiero stesso è anche chiamato concettuale.
  • Serve a formare giudizi e conclusioni.

L'inferenza, a sua volta, è una sostanza già mediata. Non può essere formato immediatamente sulla base del concetto. Deve attraversare lo stadio della formazione, prima il concetto, quindi la formazione dei giudizi (sentenze), e quindi seguire la conclusione sotto forma di ragionamento.

Quindi, risulta che l'inferenza non può formarsi da sola. In altre parole, non ci sarà alcun concetto di soggetto (realtà, fenomeno), non ci sarà neppure inferenza.

La formazione di concetti, giudizi e conclusioni è mediata dall'attività attiva del cervello umano nel risolvere problemi mentali. In misura maggiore, alcune conclusioni si formano nel cervello ogni secondo, una persona non focalizza la sua attenzione su questo. Questo è il modo in cui è organizzata l'attività cerebrale continua.

Sono processi cerebrali così complessi che distinguono l'uomo dagli animali. È necessario memorizzare una formula semplice: П - С - У (dove П è un concetto, С è un giudizio, У è un'inferenza). È impossibile riorganizzare i componenti in luoghi, altrimenti la convenienza scientificamente fondata di mettere questi termini astratti in una riga scomparirà.

Quindi, il pensiero astratto (concettuale), a differenza del figurativo figurativo, è un modo indiretto di riflettere il mondo circostante.

Raccomandato

Qual è la differenza tra i tatari di Crimea e i tatari di Kazan?
2019
Quale posto migliore per riposare in Vietnam o in Turchia?
2019
Qual è la differenza tra inverter e climatizzazione convenzionale
2019