Le principali differenze e somiglianze tra gas naturale e propano

Per confrontare queste due sostanze gassose, è necessario capire cosa sono entrambi.

Il gas naturale è una composizione di una miscela di diversi gas che è stata creata dalla decomposizione di sostanze organiche sotterranee senza la partecipazione di ossigeno o aria dell'atmosfera terrestre.

Il gas naturale si riferisce ai minerali. Si trova negli strati più profondi della terra, i cosiddetti strati. Di solito si trova sotto forma di gas che riempie le tasche di terra. È inoltre possibile trovare l'accumulo di gas sopra i giacimenti petroliferi o estrarlo con lo stesso olio di un sottoprodotto diverso dal cherosene. Ci sono anche depositi di gas naturale cristallino, il cosiddetto gas idrato.

Nel milletrecentotredicesimo anno, un gruppo di scienziati in un centro di ricerca chimica, giunse alla conclusione che il gas naturale, nella composizione, è paragonabile al gas di palude, che viene rilasciato dalla torba. Arrivarono a questa conclusione, avendo trovato nel primo e nel secondo campione una miscela di metano, una piccola frazione di azoto e anidride carbonica.

Come nell'aria atmosferica, c'è anche la sostanza principale nel gas naturale. È rappresentato dal metano. La sua concentrazione varia dal 70% al 98%. Poiché si tratta di una miscela di gas a base di metano, i gas delle sue serie omologhe possono anche essere inclusi nella composizione. Ad esempio, etano, propano e butano. Inoltre, l'idrogeno, l'idrogeno solforato, l'anidride carbonica, l'azoto, l'elio e molti altri gas con proprietà inerti possono agire come componenti compositi.

Per migliorare la sicurezza della vita e facilitare il rilevamento di perdite, le sostanze odorose, dette anche odoranti, sono state mescolate al gas naturale. Spesso si sente l'odore di fieno in decomposizione, sterco o uova marce.

Il gas naturale si accende spontaneamente a 650 gradi Celsius. È più leggero dell'aria di 1, 8 volte. Affinché un gas naturale possa accendersi, la sua concentrazione nell'aria deve essere superiore al 5%, ma inferiore al 15%.

Il propano è una sostanza che appartiene alle sostanze organiche della classe di alcani. Incluso nella composizione del gas naturale. Può essere ottenuto incrinando i prodotti petroliferi, separati dal gas che viene rilasciato dall'olio, o estratti da varie reazioni chimiche. Il gas propano è inodore, sebbene quando viene utilizzato nella produzione, vengono aggiunte sostanze odorose.

Il propano si autoincendia a 466 gradi Celsius. Per provocare un'esplosione o un'accensione, la concentrazione di gas deve essere superiore al 2, 1% e inferiore al 9, 5%.

Il propano è usato:

  • Nel lavoro sul pezzo.
  • Quando si taglia il metallo per la rifusione.
  • Per lavori difficili con la saldatura.
  • Per il riscaldamento di magazzini, fattorie e stabilimenti botanici.
  • Per la fusione del bitume e sul tetto del tetto.
  • Come combustibile per stufe a gas.
  • Come combustibile per i generatori di elettricità.
  • Come agente di riscaldamento nelle stazioni di caldaia per il riscaldamento di grattacieli.
  • È ampiamente usato come carburante ad alto numero di ottano (120 -150) per le automobili.

Differenze tra propano e gas naturale

  1. Sintetici e naturalezza . Propano, il cosiddetto gas sintetico. Si ottiene dalla separazione da altri gas o come sottoprodotto di varie reazioni chimiche. Gas naturale: arriva al consumatore in una forma invariata. Si può anche dire che un consumatore riceve gas naturale "direttamente dal luogo di nascita".
  2. Impurità e pulizia Dato che il propano non viene quasi mai usato nella sua forma pura, viene mescolato con butano. La concentrazione di quest'ultimo è regolata dal produttore per stato e stagionalità. Ad esempio, esiste un GOST, secondo il quale la quota di butano a freddo dovrebbe essere pari a una media del 75% e in estate al 40%. Il gas naturale non subisce trasformazioni diverse dalla compressione, è essenzialmente puro metano (nonostante le informazioni di cui sopra, il gas è utilizzato per l'industria con una quota di metano del 98%). Il restante 2% è diossido di carbonio.
  3. Sicurezza. Il propano ha una densità maggiore dell'aria, quindi quando si perde, si diffonde verso il basso. Il gas naturale, tuttavia, tende verso l'alto a causa della sua densità inferiore all'aria atmosferica. E la concentrazione di propano, richiesta per l'accensione, è leggermente inferiore a quella del gas naturale. Questi fattori rendono il propano più pericoloso della sua controparte.
  4. Fattore prezzo Poiché il propano è un prodotto della raffinazione del petrolio, costa più del gas naturale.
  5. Risorse limitate Mentre il propano è un sottoprodotto della raffinazione del petrolio. Il gas naturale è una risorsa mineraria indipendente e non dipende dalla quantità di petrolio nelle riserve mondiali.

Dal generale possiamo distinguere quanto segue:

  1. Il propano è un omologo del metano, cioè è simile nella struttura al gas naturale.
  2. Sia il primo che il secondo sono ampiamente utilizzati nell'industria.
  3. Simile in entrambe le proprietà fisiche e chimiche (scarsamente solubile in acqua, abbastanza infiammabile).
  4. Avere una concentrazione analoga ammissibile per l'accensione.
  5. Sia il propano che il gas naturale vengono estratti attraverso gli scavi, sebbene il propano richieda un'ulteriore elaborazione.

Questo è interessante:

Nel 1971, durante gli scavi, si verificò un crollo della stazione di perforazione nella cavità sotterranea. È stato scoperto gas naturale. Qualunque cosa andasse fuori e non avvelenasse i residenti circostanti, fu deciso di dare fuoco ai depositi. Il tempo di combustione stimato di diversi giorni è durato per decenni. "Le porte dell'inferno" non sono svanite fino ad oggi.

Raccomandato

Come il dipartimento si differenzia dalla gestione - le principali differenze
2019
"Ethoxidol" e "Mexidol": qual è la differenza e quale è meglio?
2019
Qual è la differenza tra leggings e leggings: caratteristiche e differenze
2019