La differenza tra orgoglio nazionale e nazionalismo

I concetti di orgoglio nazionale e nazionalismo sono diversi. Non confonderli.

Orgoglio nazionale

Quando ne parlano, spesso in primo luogo, significano amore per la loro patria, sono orgogliosi di appartenere ad essa, onorare la sua storia, le imprese dei loro antenati, il combattimento e il lavoro. Una persona è consapevole della sua appartenenza a una certa nazione quando

  • comprende interessi, cultura, religione e lingua comuni, contributo storico,
  • lotta in ogni modo per preservare e sviluppare le tradizioni, per respingere chiunque invada la sua libertà e indipendenza, mostrando mancanza di rispetto per la cultura e i suoi rappresentanti.

Ma per orgoglio per la sua nazione, per la sua gente, rispetta gli altri . L'orgoglio nazionale è molto vicino al patriottismo. L'amore per la patria è incondizionato, come l'amore per il tuo bambino. Nessun genitore dirà di provare tali sentimenti solo perché suo figlio o sua figlia sono obbedienti o hanno ottenuto un voto eccellente. E l'uomo ama la sua patria non per risultati speciali.

Orgoglio nazionale in Russia

Ma l'orgoglio implica l'esistenza di ragioni. Possono essere specifici, ma è possibile e solo la consapevolezza di vivere in un grande paese ricco di risultati eccezionali. Solo ora il patriota non è obbligato a lasciarsi ingannare dai problemi esistenti a causa degli occhiali color rosa.

Quando le persone non distinguono tra bene e male, o valori di vita dall'esterno, l'orgoglio nazionale si dissolve in rabbia e ignoranza.

L'orgoglio è parte integrante dell'autostima. Bene, se è ipertrofico, diventa orgoglio. Le manifestazioni individuali di nazionalismo sono ben definite come orgoglio nazionale. Questo non è il benvenuto da altre nazioni. Questo condanna la chiesa.

nazionalismo

Oggi possiamo dire che non c'è argomento più confuso da discutere. Inoltre, la conversazione su questo è solitamente guidata in una cornice per aderire al vettore desiderato.

Anche il termine stesso è percepito negativamente in tutto il mondo. Praticamente tutti credono che il nazionalismo sia l'esaltazione di una nazione, violando i diritti degli altri, convinto che la storia dell'umanità non abbia alcun fenomeno vergognoso, ricorderà sicuramente Hitler. Forse, anche come manifestazione estrema del nazismo, si menzionerà lo sciovinismo.

Ma è improbabile che troverai qualcuno che mostrerà sicuramente la linea che separa il nazionalismo dallo sciovinismo e dal nazismo.

E classicamente, molti la definiscono come un'ideologia, una politica e un approccio psicologico alla questione nazionale rispetto a quella internazionale. Anche se non può essere chiamato ideologia, perché la sua sfera di interesse sono le questioni nazionali e in nessun modo gli aspetti sociali ed economici.

Nazionalisti in Ucraina

E la situazione attuale è tale che sempre più spesso vi imbattete in un tale nazionalismo hitleriano, quando la superiorità e l'esclusività nazionale, la vostra nazione come la più alta forma di comunità, stanno strombazzando da ogni angolo. Ma per qualche ragione ha deciso di ignorarlo.

Sebbene in realtà il nazionalismo sia, soprattutto, la tutela degli interessi nazionali, una dimostrazione di amore e rispetto per esso. Allo stesso tempo, viene riconosciuta la diversità dei popoli in questo mondo e il diritto di ogni etno a uno stato nazionale. Sulla scala dei valori del nazionalista, il benessere del suo popolo è soprattutto per lui. Questo è un desiderio completamente naturale e per niente criminale.

Assumendo forme aggressive, come sta accadendo oggi sempre più spesso, il nazionalismo diventa un concetto nominale, non un amore per la propria nazione, ma un odio per qualcun altro. A tal punto che il deprezzamento di una nazionalità diversa è elevato al grado di orgoglio nazionale. E poi la manifestazione più chiara del nazionalismo diventa la politica di soppressione dei popoli "barbari".

Qual è il confine tra nazionalismo e orgoglio nazionale?

Nella vita di tutti i giorni, quando si tratta di orgoglio nazionale, si intende che un cittadino ama il suo paese e allo stesso tempo tratta gli altri con rispetto. E quando si parla di nazionalismo - si capisce che il meglio per lui, naturalmente, e il suo paese, e la sua gente. E qui un lato è magro. Dopotutto, amando la loro patria, il suo cittadino la considera soggettivamente la migliore.

Quindi risulta che il patriottismo è buono, poiché è sia un amore per il proprio paese che per gli altri essere rispettosi. Ma il nazionalismo è molto cattivo, perché c'è un'idea della superiorità di una nazione rispetto ad altre.

Ma c'è una definizione ben nota:

  • Il nazionalismo è un programma politico mirato alla coincidenza dei confini di stato con quelli culturali (E. Gallner).

E dove parla della superiorità delle nazioni una sull'altra? Accademicamente, il concetto di nazionalismo è abbastanza comune. E include sia il patriottismo che l'orgoglio nazionale, persino il modo in cui il mondo percepisce la nazione.

Idea nazionale della Russia

La modernità è tale che il problema dell'orgoglio nazionale, non senza ragione, è diventato un'idea nazionale . Al fine di radunare un paese dove ci sono così tante nazionalità e confessioni, sarà necessario indirizzare tutti gli sforzi per attuare l'idea. E questo non è il compito più facile. Tutti conoscono le parole di Tyutchev, da lui parlato alla fine del 19 ° secolo, secondo cui la Russia non può essere misurata con un metro comune, ma non ha significato e non può essere inteso con qualcuno e misurare qualcosa con esso.

L'intera politica di collaborazione con le giovani generazioni dovrebbe essere permeata dalla base dell'orgoglio nazionale, appartenente a un cittadino russo nel suo paese, volto a proteggere gli interessi del suo paese, dimostrando rispetto per essa, per la sua storia, e questi sono segni di nazionalismo per definizione.

Raccomandato

Esoral e Miramistin: qual è la differenza e ciò che è meglio
2019
Qual è la differenza tra abituato a e sarebbe?
2019
Cosa è meglio comprare una nuova Lada o un'auto usata?
2019