Fonemi e suoni: concetti e come si differenziano

L'apprendimento delle lingue implica la capacità di capire quali sono le diverse parti del discorso. "Sound" e "phoneme" meritano un'attenzione speciale. Quali sono le differenze tra fonemi e suoni? Qual è ogni parte del discorso?

Fonemi e suoni: concetti

I fonemi sono le unità minime incluse nella struttura sonora di una lingua. Queste unità ti permettono di aggiungere morfemi, parole.

Il suono è l'elemento articolato di ogni discorso umano.

Fonemi e suoni: differenze importanti

Per comprendere le peculiarità della creazione di varie parole incluse nella riserva lessicale di qualsiasi lingua, si consiglia di effettuare un corretto confronto tra fonemi e suoni. Si raccomanda di respingere le opposizioni (opposizioni).

I fonemi sono le unità minime di qualsiasi lingua. Per questo motivo, i fonemi non possono essere divisi in unità più piccole, pronunciate a scopo di parola. Allo stesso tempo, il fonema include alcune caratteristiche che non sono in grado di esistere oltre i limiti stabiliti di definizione. Segni simili uniscono i fonemi. Il miglior esempio è il segno di voicing, nasale.

I segni sono i seguenti:

  • Differenziale. In questo caso, si presume che i fonemi differiscano nei parametri. Ad esempio, considera il grado di sordità: voicing. Queste differenze portano a cambiamenti nel significato delle parole;
  • Segni integrali Si presume che riempia la composizione del fonema. Ciò è dovuto all'assenza di un altro fonema nella lingua, che può essere contrastato dall'attributo analizzato.

Le caratteristiche dei fonemi esistenti determinano i tipi di suoni esistenti e le caratteristiche della creazione di parole diverse. Le relazioni di sistema create tra fonemi e suoni si manifestano in morfemi, parole, frasi, frasi. Le caratteristiche delle unità elementari di qualsiasi lingua determinano il contenuto semantico del linguaggio umano, tenendo conto delle peculiarità del linguaggio.

Fonemi: caratteristiche e funzioni

Funzioni Phoneme:

  1. Distintivo . Il fonema è usato per il confronto fonetico e semantico. Questa funzione consente inoltre di distinguere le parole l'una dall'altra. La funzione è il significato che distingue e identifica.
  2. Percettivo I suoni del discorso sono portati alla piena percezione. La funzione consente di percepire e identificare diversi suoni, combinazioni. Allo stesso tempo, vengono identificate parole e morfemi.
  3. Significativo . I morfemi e le parole di una lingua devono essere distinti dal significato.
  4. La funzione delimitante distingue morfemi e parole che si contrappongono l'una all'altra, ma si differenziano per funzioni e capacità. La funzione delimitativa non si manifesta su base continuativa. La sua presenza è confermata da varie restrizioni sulla compatibilità degli elementi sonori.

Tipi di suoni in russo

I suoni, prima di tutto, sono divisi in vocali e consonanti.

  1. I suoni vocali suggeriscono il passaggio del flusso d'aria attraverso la bocca. Di conseguenza, viene formata solo una voce. La lingua russa è rappresentata dalle seguenti vocali: a, o, e, s, u, v.
  2. I suoni di consonante suggeriscono che l'aria non può passare attraverso la bocca. La presenza di ostacoli si manifesta necessariamente. La lingua russa include 20 suoni consonanti: b, c, d, d, f, z, k, l, m, n, n, p, s, t, f, x, c, h, w, sh.

La lingua russa include inoltre due suoni che non si assomigliano. Un suono assomiglia al suono della vocale "e", ma non è in grado di formare sillabe. A causa della mancanza di formazione di sillabe, il suono è una vocale non sillaba. La lettera "y" è tradizionalmente usata. Esempi: Moi, maggio; for-and-ka - zay-chik.

Un altro suono è una consonante sonora. Per formarlo, la parte centrale della lingua deve avvicinarsi al palato duro medio. Per questo motivo, il suono è anche conosciuto come lingua media o media. Riguarda il suono, sì. Per denotarlo in alcune lingue, viene usata la lettera j. In russo, la situazione è diversa, perché la consonante adiacente alla vocale deve essere visualizzata in una lettera:

  • ] e - e (vai).
  • jo - yo (yelka).
  • jy - sud (sud).
  • ja - me (il nucleo).

Suono e fonema: caratteristiche del rapporto

Il linguaggio coinvolge diversi tipi di combinazioni di suoni e fonemi.

  1. Un fonema può includere solo un suono (ad esempio, "dormire"). In questo caso, si presume una corrispondenza diretta. Tale analisi della parola è la più semplice, ma altri casi sono possibili nella lingua.
  2. Un fonema può includere due suoni.
  3. In alcuni casi, un suono include due fonemi. In questo caso, si presume un suono di lunga durata obbligatorio. Ad esempio, [zh] può essere manifestato da fonemi [s], così come [g], anche se viene usato il suono [g].
I fonemi della lingua sono necessari per creare un sistema ordinato. Si presume che ogni fonema corrisponderà con gli altri. Allo stesso tempo, è consentita la distinzione dei fonemi, almeno secondo una caratteristica. Se i fonemi differiscono solo per una funzione, sono accoppiati.

Un fonema non ha un significato lessicale o grammaticale indipendente, ma consente di distinguere e identificare morfemi e parole che sono unità significative di lingue:

  • Sostituire un fonema con un altro cambia il significato della parola (house-volume, tone-don)
  • Cambiare l'ordine dei fonemi forma una nuova parola (sogno - naso)
  • Rimuovere il fonema porta a una nuova parola (tono - tono)

Un fonema è una componente astratta di una lingua. Il suono è la realizzazione materiale di un fonema. Studiare la lingua e la sua sezione "fonetica" è il modo migliore per comprendere le peculiarità della struttura di parole diverse.

Raccomandato

Cosa è meglio Pimafutsin o Zalain: caratteristiche e differenze
2019
Skoda Kodiaq o Volkswagen Tiguan: confronto di auto e quale è meglio
2019
Cosa c'è di meglio "Aertal" o "Meloxicam": confronta e scegli
2019