Essliver ed Essliver Forte: come si differenziano e cosa è meglio

Ci sono farmaci che possono proteggere le cellule del fegato. Nel linguaggio della medicina, questi farmaci sono chiamati epatoprotettori. Vediamo cosa rende Essliver ed Essliver Forte diversi gli uni dagli altri.

Essliver

Questo è il nome commerciale dei fosfolipidi . A causa del fatto che queste sostanze sono coinvolte nella creazione delle membrane cellulari, la loro assunzione aggiuntiva aiuta a rafforzare le pareti delle cellule epatiche, chiamate epatociti, e ripristinare quelle già danneggiate. Questo inibisce la formazione di tessuto fibroso nel fegato, che sostituisce il tessuto normale e impedisce all'organo di svolgere la sua funzione di neutralizzare il sangue. I fosfolipidi controllano anche il metabolismo dei carboidrati e dei lipidi.

Disponibile in fiale sotto forma di soluzione per somministrazione endovenosa.

Il farmaco è prescritto in combinazione con altri per la terapia:

  • Epatite virale acuta o cronica.
  • Epatite alcolica o tossica
  • Steatosi (obesità) del fegato.
  • Cirrosi epatica.
  • Coma causato da insufficienza epatica.
  • Malattia delle radiazioni
  • Psoriasi.
  • Avvelenamento da varie sostanze.
  • Altre malattie associate a funzionalità epatica compromessa.

Poiché il ricevimento di mezzi al momento attuale c'è l'unica controindicazione - è un'allergia.

Essliver Forte

Essliver Forte è il nome commerciale di un farmaco che combina fosfolipidi e un gruppo di vitamine:

  1. Vit. B1 (tiamina)
  2. Bit. B2 (riboflavina)
  3. Bit. B3 (Nicotinamide, Vitamina PP)
  4. Vit. B6 (piridossina cloridrato)
  5. Vit. B12 (cianocobalamina)
  6. Vit. E (Tocoferolo)

Il meccanismo d'azione di questo farmaco è simile al meccanismo d'azione di Eslinger. Ma è anche necessario ricordare il contenuto di vitamine in questo medicinale, ognuna delle quali svolge la sua funzione insostituibile. Tiamina (Vit. B1) - un partecipante allo scambio di carboidrati. Senza riboflavina (vitamina B2), la respirazione cellulare è impossibile. La piridossina (vitamina B6) è coinvolta nel metabolismo degli amminoacidi e delle proteine.

La formazione di nucleotidi non è completa senza cianocobalamina (vitamina B12). Come la riboflavina, anche la nicotinammide è coinvolta nella respirazione cellulare (vitamina PP / B3). Gioca anche il suo ruolo nel metabolismo dei carboidrati e dei grassi. La vitamina E (tocoferolo) è un antiossidante.

Il rilascio del farmaco viene effettuato in capsule. Prendi il farmaco con il cibo, lavato con acqua. Prendi due capsule due o tre volte al giorno. Il trattamento viene effettuato per 3 mesi o più. L'estensione del corso è possibile solo dopo aver consultato un medico.

Le indicazioni sono in qualche modo diverse. Assegna Essliver Fort quando:

  • Violazione del metabolismo dei grassi.
  • Steatosi (obesità) del fegato.
  • La cirrosi epatica non è grave.
  • Intossicazione da alcol, droghe o droghe
  • Psoriasi.
Come puoi vedere, le letture qui sono meno "serie" rispetto alle indicazioni per Eslinger. È associato alla forma di dosaggio. I farmaci orali sono prescritti al paziente per l'autosomministrazione a casa con malattia lieve o malattia senza esacerbazione. Condizioni severe richiedono una somministrazione endovenosa in ambiente ospedaliero.

L'unica ragione per il fallimento dell'appuntamento è un'intolleranza ai mezzi, cioè un'allergia.

Confronto tra farmaci: somiglianze e differenze

Entrambi appartengono allo stesso gruppo farmacologico, inoltre, sono i nomi commerciali di un ingrediente attivo con l'unica differenza che la composizione Esliver di Forte è integrata con multivitaminici . Per questo motivo, il suo meccanismo d'azione è più esteso, ma, in generale, entrambi i mezzi agiscono unidirezionalmente.

Diverse forme di dosaggio e vie di somministrazione dei fosfolipidi: il primo è presentato sotto forma di ampolle con una soluzione per l'introduzione nella vena. il secondo è sotto forma di capsule per somministrazione orale.

Le indicazioni sono leggermente diverse a causa delle diverse forme di rilascio. Questo è stato menzionato sopra.

Solo una controindicazione è nota per entrambi i farmaci e questa è una reazione allergica causata dai componenti del farmaco.

Dopo aver assunto entrambi i farmaci, tali reazioni avverse sono possibili come:

  • Dolore addominale
  • Nausea.
  • Reazione allergica

Il più delle volte, i pazienti sono ben tollerati dall'assunzione di fosfolipidi. I medicinali sono autorizzati a prendere con cautela le donne in gravidanza e in allattamento.

Cosa è meglio scegliere?

La scelta del farmaco dipende dalla gravità del paziente .

Il vantaggio è dato alla forma capsulata di fosfolipidi (Esliveru Forte) quando la malattia del paziente non richiede il ricovero in ospedale e il trattamento sarà effettuato a casa: per obesità epatica, per cirrosi non severa, per avvelenamento con varie sostanze, ecc.

Essliver, al contrario, viene nominato in caso di una condizione grave di un paziente che necessita di una supervisione costante da parte di specialisti. Pertanto, questa forma di dosaggio è preferibile per l'epatite, con cirrosi grave, con coma causata da insufficienza epatica, con malattia da radiazioni e con altre malattie accompagnate da compromissione della funzionalità epatica.

Molto spesso, all'inizio del trattamento, vengono combinati. Dopo un po ', passano a prendere le capsule di fosfolipidi.

Raccomandato

Cosa è meglio Pimafutsin o Zalain: caratteristiche e differenze
2019
Skoda Kodiaq o Volkswagen Tiguan: confronto di auto e quale è meglio
2019
Cosa c'è di meglio "Aertal" o "Meloxicam": confronta e scegli
2019