Cosa distingue un distributore da un rappresentante

Distributore e rappresentante, a prima vista, questi concetti possono sembrare sinonimi, ma in realtà tutto non è proprio così. Sì, questi due giocatori del mercato commerciale svolgono funzioni molto simili e l'essenza del loro lavoro è la promozione del prodotto. Ma lo fanno in modi diversi. Considerare a turno ogni professione, definiamo le principali caratteristiche e differenze.

distributore

Un distributore o distributore è chiamato un imprenditore individuale, una società che acquista beni di consumo all'ingrosso, al dettaglio dal produttore, e poi lo rivende a un rappresentante di vendita per la distribuzione nei mercati locali, regionali, internazionali, federali.

Le merci sono acquistate al termine di un contratto di distribuzione e di un contratto di vendita con il produttore a breve oa lungo termine a proprie spese e per l'ulteriore vendita attraverso vari canali di distribuzione. Spesso i distributori hanno un vantaggio, diritti esclusivi e maggiori opportunità nella vendita e nell'acquisto di nuove attrezzature, apparecchiature, software e altri prodotti a prezzi stabiliti dal produttore senza alcun costo aggiuntivo nel territorio assegnato.

Il reddito del distributore è uno sconto sull'acquisto di beni, che è stato stabilito dal produttore. Le organizzazioni possono avere i loro distributori generali per la vendita di prodotti per campagne all'estero. Lui è unico nel suo genere, lavora sotto il contratto. I compiti del distributore possono includere l'installazione di attrezzature, l'installazione di software, l'apprendimento dell'uso, la fornitura di servizi di intermediazione pubblicitaria tra il venditore e l'acquirente. Queste funzioni devono essere eseguite dal venditore con una struttura di vendita attiva altamente organizzata.

Il distributore stesso lavora per proprio conto. Ciò significa che è lui a essere responsabile del prodotto o servizio finale e non della società che lo ha prodotto. Il prezzo è formato da lui stesso, in base alla situazione e alla situazione sul mercato. I distributori non hanno bisogno di fare un'analisi dettagliata del mercato - è sufficiente per attirare e motivare diverse persone che porteranno reddito al loro lavoro, troveranno nuove persone e apriranno altri canali di vendita per le merci.

Un distributore può lavorare con diversi prodotti o servizi contemporaneamente . Ad esempio, insieme a un asciugamano per la doccia di offrire sapone o shampoo a prezzi scontati. A proposito, il distributore può concludere un accordo con il produttore che in un determinato territorio sarà coinvolto esclusivamente nella distribuzione di merci.

In effetti, il distributore agisce come intermediario gratuito che non si occupa tanto di vendere prodotti quanto di attrarre nuove persone per le vendite. Costituisce il prezzo, fa sconti e promozioni, aumenta il prezzo o fa regali a clienti regolari o nuovi. Un distributore di successo non lavora più direttamente con i clienti - motiva solo la sua squadra con il suo esempio.

Le principali caratteristiche che mostrano l'efficacia della distribuzione: il livello di qualità, il numero di distribuzione e le vendite nel suo territorio. Un distributore come rappresentante ufficiale degli interessi economici della società dovrebbe prestare attenzione ai seguenti criteri quando si sceglie un'organizzazione fornitore:

  1. Struttura di vendita attiva altamente organizzata.
  2. Solvibilità.
  3. Pianificazione ed esecuzione efficaci del piano di approvvigionamento.
  4. Risorse illimitate per coprire il territorio occupato.

In conclusione, possiamo dire che tutte le attività del distributore sono di espandere la rete di vendita e promuovere il marchio dei prodotti dell'azienda - produttore.

Il rappresentante

Un rappresentante è un'azienda che acquista i prodotti da un distributore e poi la rivende. È il collegamento tra l'acquirente all'ingrosso, le catene di negozi, i negozi al dettaglio, i ristoranti, i club, gli hotel e la società fornitrice. Un rappresentante praticamente non succede in un ufficio, il 90% del suo tempo è nei campi, il 10% nel posto di lavoro immediato.

Funzioni rappresentative:

  1. Punti vendita visitabili, in base al percorso.
  2. Raccolta di domande per la fornitura di prodotti.
  3. Conclusione del contratto, atto di riconciliazione.
  4. Promozione di nuovi prodotti.
  5. Cerca nuovi punti vendita.
  6. Controllo dei crediti clienti.
  7. Prendi i soldi per la consegna della merce.
  8. Esporre i prodotti nel punto migliore dello sbocco.

L'obiettivo principale del rappresentante è convincere i rivenditori a mettere in vendita i suoi prodotti. Per fare ciò, è necessario eseguire le seguenti azioni:

  • Stabilire relazioni con la direzione e il personale del negozio.
  • Crea una pubblicità della tua organizzazione e prodotto.
  • Convincere un punto vendita a prendere prodotti in vendita.
  • Conclusione del contratto e collocazione delle merci sui migliori scaffali del negozio.
Il profitto del rappresentante è calcolato in base alla differenza tra il prezzo di acquisto del prodotto dal produttore e il valore di mercato delle merci dopo la vendita. Un rappresentante può anche ricevere premi per grandi volumi di ordini completati. Tuttavia, se il rappresentante non effettua transazioni di vendita, non riceve alcun compenso.

In altre parole, un rappresentante è costretto a cercare costantemente i clienti, monitorare le vendite di clienti già attratti e fare sconti ai clienti regolari e all'ingrosso.

Un contratto dettagliato viene sempre stipulato tra il rappresentante e il produttore, in cui sono indicate tutte le sfumature di cooperazione, remunerazione e possibili sanzioni. È importante capire che il rappresentante non è responsabile per la qualità delle merci - questo è già responsabilità del produttore. Tuttavia, il rappresentante può esplorare il mercato, effettuare una ricerca di nuove fonti di rifornimento della base di clienti e altre misure per promuovere le vendite. L'affermazione che il lupo è alimentato dalle gambe illustra pienamente il principio del rappresentante di vendita.

Differenze rappresentative e distributori

Consideriamo ora la differenza tra un rappresentante e un distributore.

  1. Il distributore, a differenza del rappresentante nella persona della società fornitrice, prende in vendita i prodotti, osservando regole rigorosamente definite, compreso il prezzo delle merci.
  2. Un rappresentante lavora per proprio conto, acquista prodotti per il proprio denaro e stabilisce autonomamente un ricarico e un costo per la vendita di beni in futuro.
  3. Sviluppo e distribuzione della rete, promozione del marchio - la funzione principale del distributore, quando il consumatore ha bisogno, al contrario, di consegnare e vendere i beni al consumatore finale.
  4. Il rappresentante deve stipulare un accordo con il produttore dei beni che saranno venduti, il distributore non è richiesto.
  5. Il rappresentante non è responsabile per il prodotto che distribuisce, il distributore è pienamente responsabile per il prodotto o il servizio, perché lo promuove in modo indipendente.
  6. Il rappresentante riceve una percentuale della differenza tra il prezzo di acquisto del prodotto e il prezzo dopo la vendita, il suo reddito dipende direttamente dal numero di transazioni riuscite. Un distributore riceve una percentuale di tutte le vendite effettuate da lui e dai membri del suo team. In altre parole, funziona utilizzando uno schema di network marketing.
  7. Il reddito di un rappresentante dipende dalla quantità di lavoro svolto - la merce venduta. Il distributore ha l'obiettivo di attirare il maggior numero di persone che saranno impegnate nell'ulteriore vendita di prodotti. Il suo reddito può essere passivo.
  8. Il rappresentante esamina attentamente il mercato, il distributore attira persone influenti da promuovere.
  9. Il rappresentante è principalmente impegnato nella distribuzione di un tipo di prodotto, il distributore può lavorare immediatamente con molti tipi di prodotti, vendendoli lungo il percorso con quello principale.

Tutto ciò, ovviamente, a condizione che i diritti, le funzioni e le funzioni siano negoziati alla conclusione del contratto, sia con il distributore che con il rappresentante. A volte i distributori acquistano la merce a proprie spese. I produttori collaborano con molti distributori e distributori con molti produttori. Succede che il fondatore di una società di distribuzione è una società di produzione. Inoltre, forniscono diversi status VIP con diritti estesi.

Sulla base di tutte le informazioni, è possibile riassumere e affermare che tutti i prodotti prodotti passano attraverso le mani del distributore e raggiungono il rappresentante attraverso la vendita.

Raccomandato

Qual è la differenza tra un veterano e un partecipante alla Seconda Guerra Mondiale?
2019
Veneer o corone - che è meglio scegliere?
2019
Qual è la differenza tra i pannolini in confezione arancione e verde?
2019