Come si differenzia un rivenditore da un distributore: descrizione e differenze

Uno degli obiettivi principali di un'economia di mercato è la vendita sostenibile di prodotti. Senza un sistema in questo caso, il prodotto non si trasforma in denaro e di nuovo in un prodotto. Oggi un ruolo importante in questo processo appartiene a rivenditori e distributori.

Perché ho bisogno di un rivenditore

Il rivenditore può essere indicato come una società o un individuo. La sua attività è l' acquisto all'ingrosso di prodotti di produttori specifici per la sua successiva vendita. Di solito è venduto al dettaglio . I rivenditori operano sul mercato per proprio conto e sostengono i costi associati alle vendite. Ricevono le loro entrate dalla differenza tra prezzi all'ingrosso e al dettaglio o tassi di cambio, la fornitura di servizi correlati. I fornitori sono interessati ad aumentare le vendite dai loro rivenditori e massimizzare i profitti.

Allo stesso tempo, i principali produttori mondiali di prodotti tecnicamente complessi orientano i loro rivenditori verso una cooperazione a lungo termine con i loro clienti. Ad esempio, un rivenditore che vende auto accompagna i propri clienti per tutta la vita dei veicoli. Ciò significa la fornitura di una gamma completa di servizi per il mantenimento delle attrezzature in condizioni adeguate. Tale approccio è stimolato da programmi appositamente sviluppati.

I rivenditori possono variare in base al tipo di merce venduta o ai loro marchi, per regione. Il distributore regionale è pienamente responsabile per la distribuzione della merce consegnata a lui in una particolare regione. Una regione può indicare una regione, una regione o una zona specifica, che può comprendere diverse unità territoriali-amministrative. Allo stesso tempo, gli obiettivi e i metodi di lavoro stabiliti dal produttore, i suoi principi etici rimangono invariati.

Il rivenditore stipula un accordo con il fornitore, nel quale può adempiere agli obblighi:

  • Agisci solo nell'interesse degli acquirenti, assicurandone le richieste.
  • Organizza una concessionaria o una rete di vendita.
  • Fornire formazione del personale.
  • Fornire ai clienti condizioni di vendita interessanti.
  • Informare gli acquirenti sui prezzi dei prodotti offerti, le caratteristiche del servizio, ecc.
  • Non ricorrere a manipolazioni dei prezzi e non utilizzare informazioni distorte con i clienti.
La maggior parte dei rivenditori dovrebbe avere un elenco di prodotti specifici che vendono con indicazioni di modelli e marchi. L'acquirente di solito ha il diritto di scegliere il prodotto di cui ha bisogno da un elenco di questo tipo e immediatamente comprarlo. In assenza del prodotto necessario, il rivenditore è tenuto ad aiutarlo a richiedere una richiesta per un modello specifico e informare quando il prodotto viene consegnato. Una parte importante del rivenditore è di preparare i prodotti in vendita e controllarli.

Durante il funzionamento, il servizio di garanzia è organizzato. Per fare ciò, il rivenditore deve disporre del materiale e della base tecnica appropriati, del proprio magazzino di pezzi di ricambio e materiali di marca.

Come funziona un distributore

Un distributore è una società intermedia che acquista beni sfusi dai produttori per la successiva vendita. Possono anche essere un imprenditore individuale. La funzione principale del distributore è la presentazione ufficiale di una grande azienda manifatturiera e la distribuzione dei suoi prodotti tra grossisti e dettaglianti. I prodotti diventano realtà per le grandi catene di vendita al dettaglio, i distributori regionali o la vendita al dettaglio. Agire a proprie spese. Possono vendere beni per proprio conto o per conto del produttore. I tuoi partner possono fornire assistenza marketing, installazione e messa in servizio, assistenza nella formazione del personale.

Spesso il distributore ha una struttura ben sviluppata e dipendenti per vendite attive, esperienza nel marketing attraverso vari canali. Di solito possiede i diritti di un rappresentante esclusivo del gruppo di merci nel territorio che gli è stato assegnato. Da altri intermediari, si distingue per i diritti esclusivi di offrire prodotti fabbricati da una particolare ditta al prezzo del produttore. Fornendo uno sconto al distributore, il suo reddito è formato. Il produttore solitamente seleziona con cura il suo intermediario in un particolare territorio. Valutato il volume delle sue vendite, il livello di lavoro sulla distribuzione delle merci

Questo è profondamente analizzato:

  • Disponibilità ed efficacia delle strutture di vendita attive.
  • Solvibilità del distributore.
  • La capacità di fornire un servizio completo al territorio pertinente
  • Capacità del personale di pianificare ed eseguire piani d'acquisto regolari concordati.
  • Il livello di personale che rappresenta gli interessi economici del produttore.

Per ottenere la merce dal compratore finale, il distributore utilizza diversi schemi. In una forma di realizzazione, lo vende a un rivenditore che lo vende a grandi catene di vendita al dettaglio che lavorano direttamente con i clienti. Un modo più semplice consiste nel vendere i prodotti alla rinfusa ai rivenditori che li vendono nei loro negozi. Alcune categorie, come le automobili, implicano la distribuzione di beni da parte di un distributore direttamente al consumatore finale.

Per lavorare con successo con la prospettiva è necessario organizzare la promozione professionale dei prodotti acquistati dal produttore ed espandere la rete della sua implementazione. Pertanto, il distributore deve selezionare rivenditori e rivenditori affidabili, per analizzare le prospettive di vendita. Su questa base, il volume delle merci che può acquistare è concordato. Il contratto con il produttore specifica la procedura per l'acquisto di una partita di prodotti a un prezzo specificato dal produttore o acquistandolo con uno sconto. Il ricavato della vendita di beni viene trasferito al produttore, che paga al distributore una commissione.

Come si differenziano

Entrambi i partecipanti alla vendita di beni sono impegnati nella stessa attività. Tuttavia, vi è una differenza notevole tra il rivenditore e il distributore.

  1. Il rivenditore acquista beni da un distributore che li acquista direttamente dal produttore.
  2. Il rivenditore acquista merce all'ingrosso e la vende al dettaglio. Un distributore lo acquista e lo vende alla rinfusa.
  3. Il rivenditore lavora direttamente con i clienti finali e informa rapidamente il distributore della loro reazione al prodotto. Il compito del distributore è quello di organizzare e garantire il funzionamento della rete di distribuzione, che comprende i rivenditori.
  4. Il rivenditore è libero di gestire l'oggetto acquistato, il cui prezzo di vendita può essere impostato. Il distributore opera secondo le rigide regole stabilite dal produttore.
  5. L'obiettivo principale del rivenditore è vendere il prodotto al consumatore. L'obiettivo principale del distributore è creare una rete di distribuzione ben funzionante per il prodotto e promuovere il suo marchio.

Raccomandato

Qual è la differenza tra un veterano e un partecipante alla Seconda Guerra Mondiale?
2019
Veneer o corone - che è meglio scegliere?
2019
Qual è la differenza tra i pannolini in confezione arancione e verde?
2019