Ciò che distingue la prosa da un poema - le principali differenze

Il processo creativo è un concetto confuso e personale, quindi è impossibile distinguere con precisione e chiarezza tra generi di poesia e prosa. Qualunque sia il parametro, risulta lontano da sempre. Esistono regole relative che dividono condizionatamente queste due espressioni testuali di creatività.

Testo in prosa poesia

Il primo tipo di testo è rappresentato da vari generi - canzoni, poesie, poesie, ballate, chastooshkas e molto altro. In realtà, questa è l'espressione dell'autore del pensiero originale attraverso la costruzione di frasi ritmiche. Cioè parole dotate di significato e in possesso di rima.

Le poesie sono estremamente emotive e molto personali . Anche le dure opere civili o le malinconiche descrizioni del tempo contengono spesso le vive esperienze dell'autore. Ad esempio, dietro semplici linee "le zampe degli abeti tremano nel vento" di Vysotsky, c'è un certo tremore interiore e ansia dell'autore. Inoltre, il lavoro del poeta è spesso simbolico e comunica con i lettori non in formulazioni dirette, ma in suggerimenti.

Un testo in prosa è considerato più banale e completo . Descrive principalmente eventi e sul loro sfondo le emozioni stanno già fallendo. I generi di prosa sono di solito più e non implicano una tale armonia come un testo poetico.

I testi in prosa sono descrizioni di emozioni, non la loro espressione simbolica, come nei versi. Tuttavia, tutte queste regole, specialmente dopo l'era del modernismo e del postmodernismo, sono fortemente scosse e alcuni autori, ad esempio Charles Baudelaire, chiamano le loro storie chiaramente prosaiche con poesie. Discutere con l'autore non ha senso, quindi l'arte della parola prende in sè tutte le innovazioni del nuovo tempo.

Differenze tra prosa e poesia

Se non prendi in considerazione gli innovatori radicali, possiamo sostenere le seguenti differenze tra questi tipi di creatività:

  1. In modo schiacciante, le poesie sono più emozionanti di un testo in prosa, e quindi provocano una reazione più sensuale di una mentale.
  2. Le poesie sono frasi ritmiche, progettate secondo regole rigide, anche i testi che non sono melodiosi hanno solitamente un certo numero di condizioni, senza le quali non appartengono al genere desiderato, ad esempio, l'hockey giapponese. La prosa, specialmente moderna, è libera da tali condizioni e può manifestarsi in qualsiasi forma. Ad esempio, c'è un romanzo in forma di cruciverba di Pavich Milorad "Paesaggio dipinto da tè" o un ricettario con una trama di Laura Esquivel "Champurrado per la moglie di mio marito". Naturalmente, i testi in prosa hanno un certo ritmo, ma sono meno severi e non richiedono melodie a orecchio. Certo, la bellezza della prosa non può essere paragonata al verso - queste sono cose completamente diverse.
  3. La prosa implica spesso una descrizione più generale e distaccata degli eventi. Anche se l'autore esprime qualcosa di molto personale, come quello di Marcel Proust, lo descrive in qualche modo distaccato attraverso la storia del mondo esterno. Le poesie, d'altra parte, esprimono un'emozione acuta quasi nella sua forma più pura, per quanto è generalmente possibile nelle parole. Non ci sono dettagli nella descrizione.
  4. Il testo poetico è molto più densamente pieno di simboli e associazioni. Se l'autore del verso scrive di salice, non è quasi sempre un albero, ma una designazione di purezza fanciullesca o di fragilità, il triste destino di un paese o di un eroe, e così via. Uno scrittore di prosa ha qualche albero, quasi sempre solo vegetazione nel terreno ed è necessario per lo sfondo.
  5. Il significato del verso è spesso più stretto, ma non è necessariamente più piatto o più semplice. Piuttosto, al contrario, le possibilità di una tale costruzione del testo sono infinite, perché letteralmente un paio di frasi l'autore può causare una tempesta di emozioni, impressioni, pensieri. L'essenza qui si manifesta più ampiamente, e quindi ogni persona può capirlo a modo suo, secondo la sua convinzione, il suo carattere e i suoi principi morali. La prosa, al contrario, grazie ad una descrizione accurata, può restringere il significato e condurre il lettore esattamente ai pensieri che l'autore ha inteso.
  6. Poesie più difficili da decifrare senza ambiguità, per dire esattamente ciò che l'autore aveva in mente. La prosa è spesso più comprensibile, è più facile percepirla allo stesso modo, sebbene possa causare varie emozioni.
  7. Nel poema, le parti costitutive sono spesso di dimensioni quasi uguali. Questa situazione è dettata dal bisogno di rima e melodia. La prosa può essere in qualsiasi forma, capitoli, paragrafi, può essere di qualsiasi dimensione, non influenzerà il loro suono.
Tutte queste differenze si applicano alla stragrande maggioranza dei testi. Devo dire che ci sono poesie e prose che non rientrano in una o nell'altra regola. Ad esempio, c'erano autori che inventano nuove parole per le loro poesie, parole che nessuno può capire. Di conseguenza, il pezzo sembrava un insieme ritmico di suoni e, di fatto, non aveva alcun senso per il pubblico.

Non è sempre facile distinguere

Le opere scritte di carattere artistico cominciarono ad apparire nei giorni dell'Antichità. La conclusione è che qualsiasi testo di questo tipo era considerato poesia, indipendentemente dalla sua forma. Sia la prosa che le poesie hanno le stesse radici, quindi, avendo acquisito una notevole quantità di differenze, si toccano e si mescolano costantemente.

Pertanto, per distinguere tra questi due tipi di testo, si dovrebbe fare affidamento non solo sulle regole, ma anche sull'intuizione, e leggere anche ciò che gli autori dicono delle loro opere.

Raccomandato

Come gli animali sono diversi dai mammiferi
2019
Dvd r e dvd rw: cos'è e qual è la differenza
2019
Qual è la differenza tra mexicor e mexidol
2019