In che modo la biogeocenosi è diversa dall'ecosistema?

Per tutta la vita siamo circondati da animali, varie piante, terra, aria, acqua ... Tutti noi chiamavamo l'ambiente. In linea di principio, questo è corretto, ma anche l'ambiente varia. Può differire da quello creato da un ambiente diverso da una persona o esiste da solo, quali fattori della natura vivente o non vivente lo influenzano. Distinguere anche l'aria terra, l'acqua, il corpo, l'ambiente del suolo. Possiamo tranquillamente chiamare tutti questi ecosistemi, ma che cos'è allora una biogeocenosi? Vediamo!

Caratteristiche della biogeocenosi e sue caratteristiche

La biogeocenosi è un ecosistema in cui i fenomeni naturali (fauna, aria, rocce, flora, ecc.) Hanno un'interazione simile tra loro, così come sono combinati dallo scambio di energia, dalla circolazione delle sostanze. Consiste in un ecotopo (atmosfera, suolo e suolo) e una biocenosi (animali, piante, vari microrganismi). Si scopre che la biogeocenosi è una specie di ecosistema? Sì, la biogeocenosi è un ecosistema, ma non tutti gli ecosistemi sono biogeocenosi. Come puoi capire questo? Ad esempio, non tutti gli ecosistemi artificiali saranno biogeocenosi, perché, in primo luogo, la biogeocenosi può esistere sulla terra e da nessun'altra parte, in secondo luogo ha dei confini specificatamente definiti, che sono determinati dalla fitocenosi (comunità vegetale, limitata dai confini di un biotopo).

Se non c'è fitocenosi, la biogeocenosi non può esistere. Ma quando è impossibile isolare la fitocenosi, il nome "ecosistema" è già usato. Sulla base delle informazioni ottenute, possiamo concludere che la fitocenosi e i fattori abiotici (fattori di natura inanimati) sono molto importanti nella formazione e nell'esistenza della biogeocenosi. Gli esempi più vividi di biocenosi saranno foresta, palude, prato, campo, ecc.

Varietà di biogeocenosi

La biogeocoenosi ha anche una sua sottospecie. Esistono biogeocenosi naturali e artificiali. Dal naturale, tutto è chiaro, è stato formato senza l'intervento umano e nel tempo, con un inizio piuttosto lungo da 1000 anni. Ma nella distinzione artificiale:

  1. Biogeocenosi urbana - creata dalle persone. È una persona che determina la composizione della specie, si prende cura, elabora le piante e gli animali che si trovano in questa biogeocenosi. Un vivido esempio di questo ecosistema può fungere da parco.
  2. Agrobiocenosi . Questo ecosistema è anche creato dall'uomo, ma per le attività agricole. L'esempio più famoso per noi è un campo o una piantagione.

Biogeocenosi urbana

Proprietà di biocenosi

Come ogni ecosistema, la biogeocenosi ha le sue proprietà:

  • Per cominciare, questo è un sistema che si è sviluppato nel corso dei cambiamenti storici.
  • La biogeocenosi può essere sia naturale che artificiale.
  • È caratterizzato dalla circolazione di sostanze.
  • È capace di autoregolazione, che è molto importante per mantenere la costanza della composizione, al giusto livello.
  • La principale fonte di energia è il Sole, e la biogeocenosi è aperta all'energia per entrare ed entrare.

La maggior parte di queste proprietà sono caratteristiche dell'ecosistema, il che aiuta a garantire che la biogeocenosi sia un ecosistema.

Caratteristica dell'ecosistema

Per determinare il concetto di "ecosistema", è sufficiente rileggere il termine "biogeocenosi". Un ecosistema è un ambiente biologico in cui l' energia viene scambiata e la circolazione di sostanze e tutti i fenomeni di natura animata e inanimata sono interconnessi. In sostanza, "biogeocenosi" è un sinonimo del concetto di "ecosistema".

In cosa consiste un ecosistema?

L'ecosistema consiste degli stessi componenti della biogeocenosi:

  • Biocenosi.
  • Ecotop.

Tipi di ecosistema

L'ecosistema può essere naturale e artificiale:

  1. Naturale, formato sotto l'influenza di fattori naturali per molto tempo. Le persone possono influenzare questo ecosistema. Ad esempio, una foresta. Nella foresta, le persone prendono la legna, raccolgono funghi e bacche, cacciano animali, ecc. Ma in tali aree biologiche, l'esposizione a fattori naturali sopprime l'influenza umana.
  2. Antropogenico : questi sono gli ecosistemi che le persone creano e usano per scopi agricoli. Ad esempio, pascolo. Negli ecosistemi antropogenici, è possibile preservare gli ecosistemi naturali nella loro forma originale, come fiumi o paludi.

Il naturale dal sistema antropogenico si distingue per il tipo di fonte di energia che li fornisce.

Tra gli ecosistemi, c'è un'altra classificazione degli ecosistemi:

  1. I sistemi autotrofi sono alimentati a energia, sia a causa dell'energia solare che i produttori consumano - ecosistemi fotoautotrofi, sia a causa di quell'energia chimica dei produttori - ecosistemi chemoautotrofi.
  2. L'eterotrofia è un sistema in cui viene utilizzata l'energia chimica, creata dall'uomo attraverso dispositivi energetici o insieme al carbonio da materia organica.

Differenze tra ecosistema e biogeocenosi.

  • Innanzitutto, la biogeocenosi è un caso particolare di ecosistema . Dopotutto, la biogeocenosi è limitata alla fitocenosi e, quando è impossibile identificarla, questa terra è chiamata ecosistema. Semplicemente, la biocenosi ha molte somiglianze con l'ecosistema, quindi sono spesso usate come sinonimi.
  • In secondo luogo, il concetto di "ecosistema" è molto più ampio e diffuso della "biogeocenosi".
  • In terzo luogo, nell'ecosistema c'è un rango diverso, che non è nella biogeocenosi.
  • In quarto luogo, la biocenosi viene assegnata solo a terra e l'ecosistema può essere assegnato ovunque.
  • La linea tra l'ecosistema e la biogeocenosi è molto sottile, ma esiste!

Raccomandato

Cosa c'è di diverso dall'albero a camme dell'albero motore?
2019
Qual è la differenza tra crescita economica e sviluppo economico?
2019
Sauna e bagno - come si differenziano?
2019