Alfabeto e alfabeto: come si differenziano?

Prima di imparare a scrivere e leggere, una persona impara l'alfabeto o l'alfabeto. Entrambi questi concetti denotano la disposizione ordinata delle lettere, che a loro volta sono una forma grafica di suoni. Il loro uso è consentito per designare un sistema audio di qualsiasi lingua, qualsiasi script.

Spesso, i bambini non memorizzano immediatamente le lettere, perché stabilire una connessione associativa stabile tra un suono dal vivo, un frammento di un discorso già familiare e un simbolo grafico che è senza volto per un bambino può essere molto difficile. I compilatori dell'alfabeto russo lo sapevano e tenevano conto di questo fatto nel loro lavoro. Nell'alfabeto, al contrario, l'aspetto psicologico della memorizzazione delle lettere non viene preso in considerazione. Allora, qual è l'alfabeto e l'alfabeto? Come si differenziano?

Alfabeto e ABC: definizione dei termini

L'ABC non è solo la disposizione delle lettere di una particolare lingua, ma anche un libro per insegnare l'alfabetizzazione da zero . La differenza dell'alfabeto è che in esso ogni segno grafico (lettera) è dotato di un significato simbolico, facilitando la sua assimilazione per un'ulteriore riproduzione.

Alfabeto: una serie strutturata di lettere che costituiscono il sistema audio di una determinata lingua. Le lettere dell'alfabeto sono disposte in base al tipo di unicità di un motivo grafico. Il significato delle lettere dell'alfabeto è limitato al suono che ciascuna lettera specifica denota. A proposito di qualsiasi ulteriore caricamento semantico del discorso non va.

L'alfabeto

Confronto dell'alfabeto e dell'alfabeto. Qual è la differenza?

Il termine "alfabeto" deriva dai nomi della prima coppia di lettere della lingua russa: "az" e "faggi", da cui hanno iniziato a imparare l'alfabeto in tutte le scuole dell'Impero russo del 19 ° secolo.

Inizialmente, nell'alfabeto russo, ogni lettera era dotata del proprio nome. La lettera "A", ad esempio, era scritta come "Az" (nel vecchio discorso slavo, questa parola era identica al pronome moderno "I"). La lettera "D" era chiamata "Bene", che significava generosità e ricchezza; la lettera "G" portava il nome "Verbo", cioè la parola, la pronuncia dei suoni, il parlare.

Gli studenti di alfabetizzazione erano molto più facili da memorizzare le lettere dotate di nomi simbolici rispetto a segni grafici astratti. Questo fatto può essere tranquillamente attribuito ai vantaggi dell'uso dell'alfabeto. Tuttavia, a volte c'erano problemi: iniziando a leggere con sillabe, i bambini non potevano identificare immediatamente un singolo suono dal termine semantico simbolico che indicava la lettera nel suo complesso.

Le lettere dell'alfabeto moderno sono prive dei loro antichi nomi. Il loro posto è stato preso da poesie che accompagnano quelli dedicati a una lettera specifica di una pagina in un libro, o quadri luminosi semantici, che facilitano anche la memorizzazione riuscita di personaggi astratti. Quindi, si ottiene un risultato, senza il quale è impossibile insegnare a un bambino a leggere: lo studente memorizza ogni lettera separatamente, e non è facile memorizzare l'intera serie.

L'alfabeto è essenzialmente la stessa sequenza di denotare lettere di simboli grafici come l'alfabeto. A differenza di quest'ultimo, questo sistema di riferimento a secco non è dotato di disegni o poesie che facilitano la memorizzazione. L'alfabeto non contiene alcuna informazione, ad eccezione dell'elenco di lettere della lingua in questione.

Il termine "alfabeto" viene dall'antica Grecia. Questo nome si forma sullo stesso principio dell'alfabeto russo: dalla prima coppia di lettere del sistema di suoni della lingua. Nel greco antico, questi erano alfa e beta, rispettivamente. L'alfabeto era originariamente chiamato "alphabetos". Il termine che suona per una persona moderna è il risultato di prestiti, semplificazioni e "adattamento" delle parole naturali dalla storia di qualsiasi lingua, dal discorso di qualcun altro a una struttura, in questo caso, discorso russo.

Una piccola conclusione. Somiglianze e differenze tra alfabeto e alfabeto

  1. Avendo la stessa composizione di lettere per una particolare lingua, l'alfabeto e l'alfabeto differiscono ciascuno nella propria storia di origine.
  2. Sviluppato sulla base della precedente lingua russa antica slava, l'alfabeto si distingueva per il significato simbolico di ciascuna delle sue lettere.
  3. L'alfabeto, in contrasto con l'alfabeto sovraccarico di informazioni associative, consiste in un solo elenco di lettere di una lingua e suoni corrispondenti.
  4. L'alfabeto di oggi è estremamente semplificato e nella sua struttura è vicino all'alfabeto. Essi distinguono l'alfabeto come un libro per l'alfabetizzazione iniziale di illustrazioni, poesie, altri materiali visivi o di altro genere e tecniche che facilitano la memorizzazione di caratteri alfabetici e la loro successiva relazione con i suoni di un discorso vivace. Queste aggiunte forniscono allo studente lo sviluppo di abilità di scrittura e lettura che sono così necessarie per ogni persona moderna.
  5. Le parole "alfabeto" e "alfabeto" hanno ciascuna solo valori intrinseci. Ad esempio, i musicisti hanno il termine "alfabeto musicale" (ma non l'alfabeto!). Ma i nomi degli studenti nella rivista di classe sono disposti in ordine alfabetico (ma non in ordine alfabetico!).

Raccomandato

Cosa distingue un flash drive da una memory card (SD): confronto e differenze
2019
In che modo il concetto di governance differisce dal concetto di potere
2019
"Levosin" o "Levomekol" - quale unguento è meglio
2019